Natururale locandina

Un successo il primo Festival “NatuRurale” di Acqualagna

Ultima modifica: 25/07/2017

Natururale locandinaAcqualagna – L’ambiente, il paesaggio, la natura e l’uomo con racconti di vita e di saperi, tra tradizioni, storia, il presente ed anche il futuro. È questo ed altro il primo festival internazionale del cinema NatuRurale.
Evento che si è svolto tra il cinema Conti nel cuore storico di Acqualagna e la Golena del Furlo. Dal 21 al 23 luglio, sono stati tre giorni di film, documentari, dibattiti, conferenze ma anche concerti, enogastronomia, artigianato, visite guidate, trekking ed animazione per bambini.
<<Il nostro obiettivo – spiega Diego Feduzi, direttore artistico dell’evento e regista -, è far conoscere il mondo rurale e naturale per riflettere su questo modo di vivere in bilico tra arcaismo e modernità. Fare un festival evento che coinvolga e rappresenti la popolazione locale, attraverso la proiezione di film da tutto il mondo. Uno scambio di idee ed esperienze affinché il piccolo mondo rurale di oggi, possa essere il seme per la costruzione del grande mondo globale di domani.>> 
Organizzato dall’associazione culturale “Non uno di meno” di San Lorenzo in Campo, nata nel 2010 con lo scopo di diffondere e dibattere opere cinematografiche di carattere culturale, attento a tematiche legate all’ambiente, all’agricoltura e alla ruralità, il festival ha tra l’altro i patrocini del comune di Acqualagna e della provincia di Pesaro Urbino.
Festival NatururaleFitto il programma dell’edizione 2017. Sono stati proiettati film di racconti importanti commentati direttamente dagli autori. Venerdì “Dont flush your freedom”; sabato: “Dert”, “Mingong”, “Cando se fueron los olivos”, “Etivaz”, “Un paese di Calabria”;  domenica, “Finchè lassù c’è il sol”, “88 giorni nelle farm australiane”, “Là, dove batte il sole”.
Tre conferenze hanno discusso  “Dalle Eartships alle case in paglia. Quale futuro per le nostre abitazioni”; “L’immigrazione in territorio rurale: come accogliere ed integrare lo straniero”;  “Nuove forme di agricoltura per nuove forme di società: come i giovani si riappropriano dei loro territori.” In mostra, presenti gli scatti di Myrthille Visscher  “Sulla terra leggeri”.  www.festivalnatururale.it
Ufficio Stampa Unione Montana Catria Nerone
Pamela Damiani